11 settembre 2001

1032827025.jpg
 
“Gli attentati dell’11 settembre (a volte riferiti come 9/11 o 11/9) del 2001 sono stati una serie di attacchi suicidi da parte di terroristi di al-Qa’ida contro gli Stati Uniti d’America. La mattina dell’11 settembre 2001, 19 affiliati all’organizzazione terroristica di matrice islamica al-Qa’ida dirottarono quattro voli civili commerciali. I dirottatori fecero intenzionalmente schiantare due degli aerei sul World Trade Center di New York, causando poco dopo il collasso di entrambi grattacieli e grossi danni agli edifici vicini. I dirottatori fecero schiantare il terzo aereo di linea sul Pentagono. Il quarto aereo, diretto verso il Campidoglio di Washington, si schiantò in un campo vicino Shanksville, nella Contea di Somerset (Pennsylvania), dopo che i passeggeri e i membri dell’equipaggio ebbero tentato di riprendere il controllo dell’aereo. Oltre ai dirottatori, furono 2974 le vittime immediate degli attacchi, mentre altre 24 furono quelle disperse. La gran parte delle vittime erano civili, appartenenti a 90 diverse nazionalità. Inoltre, la morte di almeno un’altra persona, per una malattia dei polmoni, è stata fatta risalire alla respirazione della polvere risultante dal collasso del World Trade Center, in quanto i soccorritori furono esposti a contaminanti in seguito al collasso degli edifici. Gli attacchi ebbero grandi conseguenze a livello mondiale: gli Stati Uniti d’America risposero dichiarando la Guerra al terrorismo e lanciando una invasione nell’Afghanistan controllato dai Talebani, accusati di aver volontariamente ospitato i terroristi. Il parlamento statunitense fece passare lo USA PATRIOT Act mentre altre nazioni rafforzarono la loro legislazione anti-terroristica, incrementando i poteri di polizia. Le borse rimasero chiuse per quasi una settimana, registrando enormi perdite subito dopo la riapertura, con quelle maggiori fatte registrare dalle compagnie aeree e di assicurazioni. L’economia della Lower Manhattan si fermò, come risultato della distruzione di uffici per miliardi di dollari. Il Pentagono fu riparato in un anno, con un piccolo monumento costruito sul luogo. La ricostruzione del World Trade Center è stata maggiormente osteggiata, con controversie nate riguardo i possibili progetti e sui tempi di completamento. La scelta della Freedom Tower per questo sito ha causato ampie critiche, obbligando all’abbandono di alcune parti del progetto.

11 Settembre 2001
 
1101591390.jpg
 
Mi ricordo ancora quel giorno, ero nel vecchio ufficio e ascoltavo radio Deejay, il deejay time, i conduttori, Albertino e Giuseppe scherzavano come al solito pesantemente su cose futili. In un momento la voce alla radio si fa seria, si fa strana, iniziano a dire piccoli frammenti di notizie confuse, sembrava uno scherzo, io domando in giro ai vecchi colleghi ma nessuno al momento mi ha saputo dire qualcosa…Alessio mi ha mandato un messaggio, anche quello con notizie non ancora certe, cerchiamo di collegarci a internet ma le linee erano intasate e nessuna pagina di notizie si apriva. Alla radio la situazione era concitata, notizie arrivavano sconvolgenti come pugnalate anche se lontane chilometri. Il secondo aereo da la certezza di quello che sta succedendo. Cosa sta succedendo? Un finimondo. Gente uscita come tutte le mattine si aggrappa alla vita, la vita strappata senza motivo, strappata per guerre senza senso e senza cuore, per interessi politici e di potere. Arrivo a casa e la televisione non ha altre immagini che quelle della distruzione della vita e di una parte di città. Sono ricordi vividi che difficilmente si dimenticano, io non dico di essere a favore o contro le guerre, sinceramente non ne capisco nulla su chi è contro cosa e nemmenno voglio entrarci..so solo che non è stato giusto privare della vita persone innocenti, persone normali, persone che sono uscite come una mattina come tante. Non è giusto.

 

11 settembre 2001ultima modifica: 2008-09-11T11:58:00+00:00da crealeshop
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “11 settembre 2001

  1. io ho ben impresso quel momento avevo appena acceso la tv e credevo stessero trasmettento un film in partikolare uno in kui si skontrava un elicottero in un grattacielo durante una rapina ad una banka di New York xò nn ricordo il titolo ma ma mi bastarono poki secondi per realizzare il tutto…non era un film…era la triste cruda realtà, la realta che ai statunitensi era stata messa davanti basta con guerre lontane da casa solo per soldati e giornalisti, per la prima volta dopo pherlharbor l’incubo era tornato,un attacco infame nn c’è dubbio su inermi cittadini…il ricordo è l’unica stada pe far si ke nn siano morti invano…

Lascia un commento